Il vino (o...la cantina) del mese

Bianco, rosso, bianco. Pecorino, Montepulciano d’Abruzzo Doc e Passerina. Il nostro giro tra i vini d’Italia ci porta in questo primo mese dell’anno in Abruzzo. Alla scoperta della Cantina Illuminati.
Storica casa vinicola gestita in modo artigianale, luogo dove la tradizione contadina ha saputo sposare sapientemente tecnologia e innovazione. Era il 1890 quando Nicola Illuminati fonda quella più nota come “Fattoria Nicò”. Una scelta ispirata e lungimirante, portata avanti con passione e determinazione dal nipote Dino.
Oggi è cantina storica più famosa all’estero (dove esporta circa l’ottanta per cento di quanto produce) - e non è l’unica - che in patria. Tanto che Dino, il vignaiolo pater familias, nel 1999 è stato nominato ‘Texano onorario’… con tutti i privilegi del caso.
I poderi della cantina Illuminati si estendono tra Controguerra e Nereto, tra gli Appennini e l’Adriatico, in provincia di Teramo, a pochi chilometri da San Benedetto del Tronto.
Nella carrellata dei vini pluripremiati di questa cantina (per chi vuole approfondire www.illuminativini.com) abbiamo selezionato un rosso, Ilico che è un Montepulciano d’Abruzzo Doc (13.50 %). Accanto a lui, per chi ama invece i bianchi vi suggeriamo un Pecorino IGT – Indicazione geografica tipica dei colli aprutini Pecorino oppure il Controguerra D.O.C. Passerina.
Vini con una loro personalità e aderenza territoriale, tra i più interessanti della zona che, proprio perché ancora troppo poco noti in Italia e dalle nostre parti, abbiamo deciso di proporre al Wineshop a un prezzo degustazione a 5,90 euro a bottiglia. Provare per credere.