Obiettivo 'solfiti free'

Un grande ritorno dopo l'assenza al VINinVILLALITTA 2017. Quest'anno è uscito dalla cantina con un paio di mesi di ritardo, ma….comunque al momento giusto per degustarlo. Ideale per un aperitivo, ma anche per accompagnare insalate fredde estive, che siano di riso o di pasta.
Si tratta del vino Télos il Bianco della Tenuta Sant'Antonio a cui addirittura è stato dedicato un sito speciale - www.so2freewine.com - per le sue peculiarità che lo rendono unico (Il Rosso e L’Amarone li teniamo in serbo per una stagione più fresca).
IGT prodotto in provincia di Verona dall’azienda dei 4 fratelli Castagnedi noti per i loro rossi (Amarone, Valpolicella e Soave) , apprezzato soprattutto perché ‘Solfiti free’, senza solfiti aggiunti, il Télos è un vino bianco che punta tutto su purezza, qualità e facile digeribilità. Una certezza: con lui niente mal di testa!
Viene descritto come “dal delicato e avvolgente profumo di agrumi e di erbe medicamentose come l’erba madre, la mentuccia, la salvia e il timo. Il sapore è fresco, persistente e in continua evoluzione”. E’ prodotto da uve 80% Garganega e 20% Chardonnay.
Una curiosità? Il nome che sintetizza la ricerca e la filosofia che sta dietro a questo vino. Il termine tèlos infatti viene dal greco e indica il fine, l’obiettivo da raggiungere. L’obiettivo della Tenuta Sant’Antonio è stato quello di vinificare in maniera più sana, sostenibile, producendo un vino il più possibile vicino all’ambiente da cui proviene. Un vino studiato nei minimi dettagli che, come gli ‘autori’ siamo certi colpirà nel segno!