VINinVILLALITTA 2018

VINinVILLALITTA . Speciale Regioni
Sabato 12 e domenica 13 maggio 2018
dalle 11.00 alle 20.00
Villa Visconti Borromeo Litta
Ingresso a pagamento, vietato ai minorenni

Sarà un’annata speciale quella di ‘VINinVILLALITTA’, la rassegna enogastronomica organizzata con il patrocinio del Comune di Lainate.
L’edizione 2018 sarà infatti contrassegnata da un’importante novità: la scelta di approfondire e selezionare un’ampia gamma di vini tra quattro delle principali regioni vitivinicole italiane.
Nell’ottica di far crescere una cultura attenta alla qualità, con un occhio particolare al consumo consapevole, saranno create aree dedicate alla conoscenza e degustazione di vini provenienti da differenti regioni dello stivale, dal Piemonte alla Toscana, dalla Sicilia alla Sardegna, rappresentando un’Italia di colori, profumi e sapori alquanto differenti.
Saranno proposte aree degustazione regionali che spazieranno dagli spumanti, bianchi, rossi, dolci e passiti, con una predilezione per i vini che sanno raccontare un territorio, una storia di famiglia e di tradizione. A fare da ciceroni, oltre agli organizzatori della Famiglia Cribiù, Sommelier professionisti, che illustreranno le caratteristiche dei vini, suggeriranno abbinamenti, accompagneranno nel viaggio e nella conoscenza.
La manifestazione si articolerà secondo una consuetudine ormai consolidata: il visitatore, se interessato, potrà partecipare alla degustazione sostenendo un contributo di 15 euro per un calice di degustazione, la sacca porta bicchiere edizione 2018 e una brochure con la selezione dei vini in degustazione.
“VINinVILLALITTA, che siamo orgogliosi sia entrato nel calendario ufficiale degli eventi della prestigiosa Villa, - commenta Marco Cribiù - negli anni è cresciuto e si è imposto come punto di riferimento non solo nel territorio. La nostra scommessa di quest’anno è fare un ulteriore salto di qualità, non solo nella selezione dei vini, ma anche nella crescita di consapevolezza del pubblico. VINinVILLALITTA, ci piace precisarlo, non è un happy hour, ma è rivolto a chi è attento alla cultura del buon vino e del buon cibo, di un patrimonio di inestimabile valore che noi italiani abbiamo la fortuna di avere, di coltivare e di diffondere con passione. Da assaporare a piccoli sorsi e in modo maturo”.